Facebook

Passeggiate e acensioni da Alpe Rebelle


Da Alpe Rebelle partono diversi itinerari escursionistici e alpinistici.

Sentiero Rebelle (10 minuti - 50 metri di dislivello)
Piccola passeggiata "digestiva” (dopo il pranzo) o "aperitiva” (prima del pranzo) che vi porta sul promontorio "Le Crite” di fronte al Ristorante, molto panoramico e suggestivo. Potrete notare i vecchi ripiani dove i nonni di daniele coltivavano le patate e sulla sommità del promontorio c'è ancora un plinto di un traliccio della teleferica utilizzata negli anni '60 per traportare il cemento da Aosta a Place Moulin per la costruzione della Diga.
Panoramica di Bionaz (30 minuti - 100 m di dislivello)
Questo percorso è molto semplice poiché si svolge interamente sulla strada poderale che conduce all' Alpeggio di Grand Ron passando per Pessey. E' panoramico e la strada confortevole permette anche ai meno esperti e ai bambini di percorrerla senza problemi. Una volta raggiunto l' Alpeggio di Grand Rond è molto probabile scorgere le famiglie di marmotte.

Rifugio Crête Sèche 2410 m.s.l.m. (2 ore e 15 minuti - 700 m di dislivello)
Seguendo il segnavia n 4 si può raggiungere il rifugio lungo il sentiero che nel suo primo tratto ripercorre tutta la poderale che porta all' Alpeggio di Grand Ron. La passeggiata diventa un po' più ripida appena sopra l' alpeggio per circa 100 m di dislivello ed in seguito di nuovo 100 metri prima di arrivare al Rifugio.
Appena prima di arrivare all' Alpeggio di Berrier si potranno vedere le sorgenti dell' acquedotto di Bionaz ed in seguito, un po' più in alto, il caratteristico "Berrio de la Bosse” dove sgorga una sorgente direttamente da un buco nella roccia.

Alpe La Tsa 2225 m.s.l.m. (2 ore - 500 metri di dislivello)
Visitando questa piccola vallata vi sembrerà di entrare per un attimo in un ambiente dolomitico, poiché questa vallata è dominata dal Tour de la Tsa, un caratteristico torrione diverso per colore e struttura, dai monti che lo circondano.
Se sarete fortunati troverete la mucche al pascolo e potrete dare un occhiata all’ alpeggio che da poco è raggiunto da una monorotaia. Le marmotte non mancano nel pianoro sopra l’ alpeggio denominato "Plan Marmottin”.
Il sentiero è segnato con il segnavia n 5 e durante la discesa potrete percorrere la poderale che dall' Alpeggio di Tsa Lon porta a Chez-Chenoux.

Monte Cervo 3441 m.s.l.m. ( 6 ore - 1720 m di dislivello)
E’ una montagna di facile accesso e molto panoramica, caratterizzata dalla sua cresta finale facile e veramente particolare. Su di essa si crea un paesaggio quasi lunare che dona a questa cresta altrimenti banale un aspetto unico e affascinante. Fu salita la prima volta da Louis Kurz, Henry Riekel, Joseph e Justin Bessard il 14 agosto 1892.

La salita al Monte Cervo:
Da Alpe Rebelle si segue il sentiero n 4 che porta all' Alpeggio di Berrier poi si prosegue lungo il sentiero che conduce alle rovine dell’ Alpeggio di Chardoney nella comba di Vertzan. Qui il sentiero segnalato finisce e si prosegue in mezzo alla valle fino a raggiungere la traccia che porta sul pendio sottostante il ghiacciaio di Chardoney salendo il primo tratto sulla destra orografica del torrente per poi attraversarlo a metà pendio circa.
Arrivati sul ghiacciaio il terreno si fa più dolce e si percorre il ghiacciaio lungo le pendici del Monte Cervo per raggiungere un canalino nevoso (nelle estati più calde può essere senza neve) che si trova a metà della caratteristica sella di neve che separa il Noeud de la Rayette dal Monte Cervo.
Raggiunta la sommità della sella si prosegue sulla facile cresta che in breve porta alla cima. La discesa avviene lungo la via di salita.

La Tour de la Tsa 3058 m.s.l.m. ( 4 ore - 1340 m di dislivello)
Raggiunta l' alpe de la Tsa lungo il sentiero n 5 si prosegue verso l' alpeggio Luseney, di cui si possono scorgere i resti e la bella sorgente che sgorga dietro di esso. In seguito si prosegue nelle belle praterie alpine seguendo alcuni ometti che portano alla base della parete.
Per raggiungere la vetta a questo punto dovrete aggirarle a sinistra e raggiungere l' evidente colle lungo un breve tratto di sfasciumi, poi proseguire per 15 minuti sulla facile cresta (dorsale) fino alla cima.




Alpe Rebelle - Panorama
 
Alpe Rebelle - Il rifugio Crête Sèche
 
Alpe Rebelle - Il rifugio Crête Sèche
 
Alpe Rebelle - La diga di Place Mpulin vista dalla Dent d'Herens